Giuseppe Rebuschini

Ricordato dalla discendente Bianca Dal Molin.

Rebuschini nacque a Dongo, vicino Como, nel 1839. Di famiglia benestante studiò all’Università di Pavia dove conobbe alcuni dei fratelli Cairoli. Nel 1859 entrò nei Cacciatori delle Alpi, combattendo a Varese e a San Fermo. Nel 1860 fu tra i volontari pavesi che si unirono ai Mille; inquadrato nella settima compagnia guidata da Benedetto Cairoli, combatté a Calatafimi, divenendo sottotenente. Passato nella compagnia di Bixio, partecipò ai fatti di Bronte per poi spostarsi in Calabria e a Napoli. Prese parte alla battaglia del Volturno e divenne, infine, tenente. Interessante il fatto che proprio durante la spedizione riuscì a laurearsi in ingegneria a Napoli.

Dopo l’esperienza meridionale si ritirò a vita privata; si sposò e amministrò alcuni possedimenti che aveva a Besozzo nel varesotto, cittadina della quale fu anche sindaco. Morì nel 1909. Un nipote, Antonio Greppi, stilò un vivido ricordo del nonno in una sua autobiografia; il Greppi, infatti, grande penalista e scrittore milanese, fu sindaco del capoluogo lombardo e deputato.

.

Notizie in primo piano

Eventi e News

Pronipoti: ora voglio voi!

Pubblicati i primi profili con le foto e le notizie inviate dai pronipoti di chi accompagnò Garibaldi nelle sue imprese. E' il primo passo per creare una mostra permanente online (e non solo) che ricorda i singoli e aiuta a mantenere vivo e operante lo spirito...

leggi tutto

Primo e-book della Biblioteca digitale garibaldina

Per il 160° anniversario dell'impresa dei Mille ti regaliamo l'ebook I Mille, da Genova a Marsala di Giuseppe Bandi, la migliore e più appassionante descrizione dell’impresa garibaldina. Si tratta della prima uscita della nostra biblioteca digitale, una selezione di...

leggi tutto

Il pino di Clelia

Il 17 febbraio, per ricordare l'albero monumentale piantato al centro del cortile da Giuseppe Garibaldi in occasione della nascita di sua figlia Clelia, è in programma un'attività didattica con le classi di una scuola primaria di La Maddalena, l'istituto San Vincenzo....

leggi tutto