Luigi Bay

Ricordato dal pronipote Aldo Tanchis.

Nato il 31 maggio 1845 a Lodi, da Gaetano Bay, ingegnere, e Giuseppina Bianchi Gonzaga. A Lodi, i Bay nel 1847 ospitarono il giovanissimo patriota bresciano Tito Speri, uno dei “Martiri di Belfiore” impiccati dagli austriaci nel 1853.

Luigi lasciò Lodi a nove anni, forse per entrare in un collegio militare. Nel 1860, neanche quindicenne, fuggì da un collegio di Bergamo per arruolarsi con i Mille.

Di recente è stato riportato alla luce l’epistolario dei genitori con l’organizzatore della spedizione, Agostino Bertani. Luigi fu ferito a Palermo. Combatté ancora con Garibaldi sino al 1866.

Tornato alla vita civile, si trasferì a Nuoro intorno al 1877. Lavorava alla Banca Agricola Sarda, come testimonia la sua firma su alcuni buoni emessi da quell’istituto. Nel 1885 sposò Angelica Sequi, di Orotelli, con la quale si trasferì a Silanus, dove visse sino alla morte, nel 1934.

Alto circa un metro e novanta, a Silanus è ricordato anche per aver “importato” la lepre in salmì e la cotoletta alla milanese.

.

Notizie in primo piano

Eventi e News

Garibaldi la spada dei Mille

Sabato 23 ottobre alle 10,30  il Museo Nazionale Memoriale Giuseppe Garibaldi, Caprera - Forte Arbuticci, ospiterà la presentazione del libro dal titolo “Garibaldi la Spada dei Mille”, di Pietro Picciau. Farà gli onori di casa Il Direttore dei Musei Garibaldini,...

leggi tutto

25-26 settembre 2021

Giornate Europee del Patrimonio 2021 Tornano sabato 25 e domenica 26 settembre le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più importante manifestazione culturale d’Europa. Nelle due giornate i Musei Garibaldini proporranno iniziative legate...

leggi tutto

18 settembre 2021

18 SETTEMBRE - COMPENDIO GARIBALDINO 17.30 - CONVEGNO Anita a Caprera – occasioni perse e mito mai eluso, Convegno organizzato per i 200 anni dalla nascita di Anita Garibaldi che non giunse mai a Caprera, ma la cui presenza fu sempre viva nella mente e nel cuore...

leggi tutto