Angelrico Erede

Ricordato dalla pronipote Chiara Degli Occhi.

Gaetano Angelrico Erede, nato a Genova in una famiglia di sentimenti repubblicani, era un giovane pieno di entusiasmo patriottico. Nel 1859 fuggì di casa per arruolarsi come volontario nella guerra contro l’Austria. L’anno successivo prese parte alla Spedizione dei Mille con i “carabinieri” di Antonio Mosto.

Si distinse a Calatafimi, nell’attacco a Palermo e cadde gloriosamente sul campo a soli diciannove anni nella sanguinosa battaglia di Milazzo, il 20 luglio 1860, colpito da una palla in fronte.

Di recente, la famiglia ha ritrovato le sue lettere ai genitori che, unitamente a un gruppo di lettere e disegni conservati al Museo del Risorgimento di Genova, saranno presto pubblicate. Sono testi interessanti per la vivace descrizione della presa di Palermo, come del clima intorno alla spedizione. In una di esse invece Angelrico descrive un divertente episodio di una vicenda amorosa con una donna sposata. Per fortuna ebbe il tempo di divertirsi!

.

Notizie in primo piano

Eventi e News

Garibaldi la spada dei Mille

Sabato 23 ottobre alle 10,30  il Museo Nazionale Memoriale Giuseppe Garibaldi, Caprera - Forte Arbuticci, ospiterà la presentazione del libro dal titolo “Garibaldi la Spada dei Mille”, di Pietro Picciau. Farà gli onori di casa Il Direttore dei Musei Garibaldini,...

leggi tutto

25-26 settembre 2021

Giornate Europee del Patrimonio 2021 Tornano sabato 25 e domenica 26 settembre le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più importante manifestazione culturale d’Europa. Nelle due giornate i Musei Garibaldini proporranno iniziative legate...

leggi tutto

18 settembre 2021

18 SETTEMBRE - COMPENDIO GARIBALDINO 17.30 - CONVEGNO Anita a Caprera – occasioni perse e mito mai eluso, Convegno organizzato per i 200 anni dalla nascita di Anita Garibaldi che non giunse mai a Caprera, ma la cui presenza fu sempre viva nella mente e nel cuore...

leggi tutto