Angelrico Erede

Ricordato dalla pronipote Chiara Degli Occhi.

Gaetano Angelrico Erede, nato a Genova in una famiglia di sentimenti repubblicani, era un giovane pieno di entusiasmo patriottico. Nel 1859 fuggì di casa per arruolarsi come volontario nella guerra contro l’Austria. L’anno successivo prese parte alla Spedizione dei Mille con i “carabinieri” di Antonio Mosto.

Si distinse a Calatafimi, nell’attacco a Palermo e cadde gloriosamente sul campo a soli diciannove anni nella sanguinosa battaglia di Milazzo, il 20 luglio 1860, colpito da una palla in fronte.

Di recente, la famiglia ha ritrovato le sue lettere ai genitori che, unitamente a un gruppo di lettere e disegni conservati al Museo del Risorgimento di Genova, saranno presto pubblicate. Sono testi interessanti per la vivace descrizione della presa di Palermo, come del clima intorno alla spedizione. In una di esse invece Angelrico descrive un divertente episodio di una vicenda amorosa con una donna sposata. Per fortuna ebbe il tempo di divertirsi!

.

Notizie in primo piano

Eventi e News

MUSEI GARIBALDINI – CHIUSURA TEMPORANEA

CHIUSURA MUSEI - SEZIONE IN CONTINUO AGGIORNAMENTO a partire dalle 14.00 del 26 febbraio 2021 nel comune di La Maddalena, che comprende anche l’isola di Caprera, con ordinanza del sindaco viene istituita la zona rossa per una durata di 7 giorni, prorogabile di altri...

leggi tutto

#danteacaprera

Il 2021 è l’anno di Dante. Il 25 marzo, data che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia, viene ricordato in tutta Italia e nel mondo il genio di Dante. Per celebrare i Settecento anni dalla morte del Sommo Poeta, uno dei...

leggi tutto

APERTURA MUSEI GARIBALDINI

Da lunedì 8 febbraio, la Sardegna è in zona gialla, i Musei Garibaldini riaprono al pubblico, in ottemperanza alle nuove misure di contrasto e contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e nel rispetto delle norme di sicurezza previste nella gestione degli...

leggi tutto